Home
Benvenuto nel sito del Liceo L. B. ALBERTI
Lettera del Presidente del Consiglio d'Istituto - 2014

 Ai Genitori e agli Studenti


Desidero innanzitutto porgere a voi tutti il mio saluto e sono qui a confermare che, per quanto mi è possibile, cercherò di svolgere le funzioni di Presidente del Consiglio d’Istituto con spirito di servizio e con il fermo proposito di contribuire al miglior andamento della vita del Liceo riponendo grande attenzione anche ai suggerimenti che provengono sia dagli studenti che dai genitori.

Un ruolo decisivo rivestono i docenti che hanno consentito, in sinergia con la Dirigenza Scolastica, di costruire un Liceo che è il fiore all'occhiello di questo comprensorio. Il loro lavoro quotidiano fatto con professionalità e dedizione ha consentito e consente di formare la nuova classe dirigente.

Cercherò perciò di svolgere il mio compito con un'attenzione particolare verso tutte le problematiche che esistono e/o che dovessero emergere. Una delle prime cose che mi sono state rappresentate riguarda il contributo volontario relativo all'anno scolastico 2013/14 che per tutti gli studenti è pari a € 100,00, importo fiscalmente detraibile. Questo contributo, come ben sappiamo, è importante per far crescere qualitativamente la formazione e per sostenere un sempre più elevato processo di apprendimento. Certo lo Stato eroga, per lo scopo, specifici fondi che, però, non bastano per assicurare quei miglioramenti per i quali, anche in silenzio e con la massima trasparenza, si lavora e che vanno a vantaggio di tutti gli studenti. Si comprende, quindi, quanto sia importante e necessario che anche le famiglie contribuiscano a far crescere la qualità dell'offerta formativa e che migliori anche la dotazione tecnologica sempre a servizio degli studenti.

Comunque, proprio grazie a questo contributo volontario delle famiglie il Liceo già promuove incontri e conferenze e partecipa ad eventi prestigiosi e qualificanti come le Olimpiadi di Matematica, Fisica, Filosofia, oppure ai Certamina di Letteratura, di Latino, di Storia. Inoltre finanzia le polizze di assicurazione individuale contro gli infortuni e la responsabilità civile degli alunni, che per antica volontà del Liceo, è estesa a tutti gli studenti e non solo a coloro che contribuiscono al suo costo; e ancora i costi dei libretti delle assenze, anche questo grazie ai contributi volontari, nonché le fotocopie necessarie per lo svolgimento delle verifiche, non più dettate ma presentate in modo che sia più agevole il loro svolgimento; l’utilizzo delle moderne tecnologie, che stanno integrando sempre di più i libri di testo, soprattutto nelle lezioni frontali dei docenti; l’uso e la manutenzione dei computer e del videoproiettore. Inoltre sempre con il contributo volontario si integra quanto lo Stato concede per le attività di recupero, la cui partecipazione da parte degli studenti aumenta ogni anno. E' evidente che tutto ciò ha un significativo costo di gestione che richiede, però, il pieno coinvolgimento di tutti.

Insomma, con una maggiore partecipazione alla contribuzione di tutti i genitori si potranno acquistare lavagne luminose, dar vita a corsi per la Patente Europa Informatica e alle Certificazioni europee di competenza (lingua inglese) che, oltre a completare la formazione dello studente assicureranno agli stessi dei crediti formativi da spendere sia per l'accesso all'università che nel mercato del lavoro. Inoltre sarà possibile promuovere ed ospitare le olimpiadi della Matematica, di concerto con Atenei universitari, che da un lato invoglia lo studente a crescere nella formazione personale attivando un sano agonismo e dall'altro darebbe ancora maggiore visibilità al Liceo diventando sempre più polo attrattore di altri studenti del comprensorio.

Certamente possiamo anche rinunciare a tutto ciò ma questa scelta andrà a frenare il processo di miglioramento nel quale, da anni, il Liceo è impegnato. So bene che in questo momento storico esistono seri ostacoli per le famiglie a far fronte a questa esigenza ma la formazione dei nostri ragazzi è, per davvero, molto importante e non possiamo sottovalutarla.

Ringrazio per l'attenzione e invio i miei più cordiali saluti.


Li 27 gennaio 2014

Il Presidente del Consiglio di Istituto

f.to Gianpiero FORTE  

 
Contributo scolastico 2014

 AGLI ALUNNI - SEDE

AI GENITORI


OGGETTO: contributo scolastico.

Si informa che l’importo del contribuito scolastico, così come deliberato dal Consiglio di Istituto nella seduta del 22/01/2014, è di Euro 100,00.

ESSO È DETRAIBILE FISCALMENTE AI SENSI DELL’ART. 13 DELLA LEGGE 40/2007.

Per i secondi figli è prevista la gratuità.

 

Firmato IL DIRIGENTE SCOLASTICO

(Prof. Amato POLIDORO)

 
Codice disciplinare e di comportamento nella scuola

AI DOCENTI

AL PERSONALE ATA

AL D.S.G.A.


OGGETTO: CODICE DISCIPLINARE E DI COMPORTAMENTO NELLA SCUOLA


Si trasmette, per opportuna conoscenza e norma, il codice disciplinare e di comportamento relativo ai dipendenti della scuola.

A causa della voluminosità del testo, i due codici saranno in visione tramite circolare, fino al 21/09/2013, successivamente verranno affissi all’Albo dell’Istituto, come prescritto.



Minturno, 14/09/2013


IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof. Amato POLIDORO

 
Momento di raccoglimento - tragedia Lampedusa

 

OGGETTO: MOMENTO DI RACCOGLIMENTO

A seguito dell’immane tragedia  avvenuta ieri al largo dell’isola di Lampedusa, che ha scosso l’opinione pubblica, con il suo pesante bilancio di morti e dispersi, il Ministro Carrozza ha diramato una circolare, al fine di invitare  scuole, università, enti e centri di ricerca all’osservanza, oggi, alle ore 12,00, di un minuto di silenzio.

Siamo di  fronte ad un fatto terribile, che impone una riflessione, con l’auspicio che possa seguire  un serio confronto sui temi dell’accoglienza, dell’integrazione e dell’immigrazione, fattori strategici  per il nostro Paese e per l’Europa.

Minturno, 04/10/2013

 

                                                                     IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                 Prof. Amato POLIDORO

 

AGLI ALUNNI

ALLE FAMIGLIE

AI DOCENTI


CONTRIBUTI SCOLASTICI

DETRAIBILI DALLE TASSE

I contributi scolastici sono detraibili dalle tasse. Infatti, da diversi anni a questa parte, grazie al decreto Bersani, è possibile detrarre questa forma di aiuto nei confronti delle scuole nella dichiarazione dei redditi nella misura del 19%. Al fine di detrarli è importante ricordarsi di conservare la ricevuta di pagamento in cui nella causale deve essere stata scritta la seguente dicitura: “erogazione liberale” per (almeno una delle seguenti motivazioni) innovazione tecnologica o ampliamento dell’offerta formativa.


Minturno, 03/04/2013

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof. Amato POLIDORO

 

 
« InizioPrec.21222324252627282930Succ.Fine »

Pagina 28 di 34